ORECCHIETTE CON ZUCCHINE, FIORI E PANNA



I fiori di zucchina sono ottimi da friggere con la pastella ma hanno brevi periodi di conservazione e spesso, se non sono freschissimi, la prima cosa che marcisce è la parte arancione e più sottile del fiore. La ricetta che mi cimento a preparare e consigliarvi, nasce proprio per salvare buona parte di questi fiori e preparare un buon primo piatto di pasta che lascerà senza fiato gli ospiti alla vostra tavola.

               
Ingredienti x 4 

  • 320 gr di orecchiette
  • 15 fiori di zucchina
  • 1 zucchina
  • 100 gr di pancetta dolce
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 cucchiai di evo
  • 100 gr di panna
  • sale fino
  • pepe nero
                                  



Metti l'acqua a bollire con la quantità di sale ottimale. Prendi i fiori di zucchina (se freschi utilizza tutto il fiore), e taglia di netto la parte gialla con un coltello, sciacqua esternamente, poi dividi il cappuccio per tagliare e estrarre il fiore interno che dovrà cuocere insieme alla zucchina. Fai in 4 parti la zucchina (di lungo) e tagliala a pezzetti piccoli (vedi foto).




Metti in una padella i due cucchiai di extra vergine di oliva, fai scaldare per un minuto e versa dentro le zucchine e i fiori (vedi foto). Fai soffriggere lentamente facendo attenzione che non bruci e a metà cottura inserisci lo spicchio d'aglio tagliato in 4 parti (ricorda di estrarre il cuore dell'aglio perché risulta amaro) e la pancetta dolce.




Spolvera con un po' di sale fino e dopo 15 minuti di cottura, inserisci i cappucci dei fiori di zucchina che hai precedentemente tenuto da parte. (Se il fiore è fresco e potrai utilizzare anche la parte arancione e più sottile, questa andrà quasi tritata e messa in padella quando mancherà circa un minuto per inserirvi e condire le orecchiette.)




Quando le zucchine e i fiori sono ammorbiditi dalla leggera frittura, aggiungi i 100 grammi di panna fresca e versa la pasta, che dovrai saltare in padella per 2/3 minuti, senza far asciugare il condimento (se serve lascia un po' d'acqua di cottura della pasta). Mentre fai questo, spolvera di pepe nero che darà aroma e quel giusto leggero piccante alla pietanza.
Appena le orecchiette si saranno amalgamate con il sugo di zucchine, fiori e panna, versa nei piatti precedentemente scaldati (servirà a non raffreddare la pasta e tenere sciolta la panna). La pietanza è ottima senza formaggio ma per chi lo desidera, potrà versare a piacere un po di formaggio grana.

Chi vede la ricetta dia uno sguardo alla mia pagina Facebook
 'Tecnologia, Scienza, Medicina e Astronomia
Buon appetito
by emi

Post più popolari