Malloreddus Sarrabus by emi



Un piatto tradizionale della Sardegna visto e rivisto dalla mia esperienza di tanti anni di cucina single... Un piatto caldo e speciale, per amici o per una compagnia ideale con cui gustare il sapore di una pietanza Sarda.


          Ingredienti:

  • 350 gr di gnocchetti sardi
  • 300 gr di salsiccia sarda
  • 400 gr di pelati sardi
  • 1/4 di cipolla 
  • 2 cucchiai di evo
  • 1 melanzana media
  • 4 semi di anice
  • 1/2 foglia di alloro
  • 1 spicchio d'aglio
  • sale fino e pepe nero
  • prezzemolo e noce moscata
  • pecorino gratuggiato








Taglia la melanzana a cubetti e mettili in una padella senza olio e fai cuocere a fuoco medio.









Gira le melanzane con una paletta di legno per non farlo attaccare ma stai attento a non renderle una poltiglia informe, dovranno restare dei cubetti intatti. Fai un po di sale e mettili in un piatto a riposare






Taglia la salsiccia a pezzi da 5 cm, affetta la cipolla, lo spicchio d'aglio e metti a cuocere in una padella alta con i due cucchiai di olio extra vergine e la 1/2 foglia d'alloro. Fai soffriggere a fuoco medio per qualche minuto.









Dopo qualche minuto di cottura aggiungi il pomodoro, possibilmente sardo, e fai cuocere per 15 minuti circa.









Passato questo tempo fai un pizzico di sale, metti dentro i semi di finocchio, una grattata di noce moscata e una spolverata di pepe nero.




Lascia cuocere ancora per 20 minuti il sugo a fuoco lento, intanto metti l'acqua salata a bollire e mettici dentro i malloreddus. Segui i tempi di cottura indicati nella confezione (ogni marca di gnocchetti sardi hanno differenze). Appena pronti e leggermente al dente, scolali  falli saltare nella padella con il sugo, lasciandogli un po della sua acqua di cottura affinché la pasta non si asciughi troppo. Gira e amalgama bene il sugo ai gnocchetti mettendo dentro una spolverata leggera di prezzemolo trito e di pecorino grattugiato.
Servi come sempre in piatti ben scaldati e quando avrai impiattato aggiungi ancora una spolverata di formaggio pecorino e una di prezzemolo crudo tritato.

 Chi vede la ricetta può ringraziare dando il suo voto su google+ e aprendo i miei articoli cliccando qui sotto: sarà per me il Vostro ringraziamento. 



Post più popolari